truffati ancora una volta dall'Enel

ancora una volta noi poveri cittadini non siamo tutelati dalle truffe dal nostro stato, le authority preposte ancora una volta hanno svolto egregiamente il loro compito di servile silenzio per l’ennesima truffa propinata a noi poveri italiani:

l’Enel ha proposto ai suoi clienti (quasi tutti quindi) la tariffa Bi-oraria, con una campagna pubblicitaria martellante sulle TV, giornali, telefonate a casa, volantini e inserzioni sulla carta stampata.

Con questa tariffa vengono prospettati risparmi non trascurabili spostando i propri consumi in determinate fasce orarie (notte e fine settimana) per non disturbare il fabbisogno energetico delle attività industriali italiane (che pagano il più alto prezzo in Europa per l’energia elettrica.

quello che non viene detto esplicitamente e in modo chiaro è il messaggio più importante, ovvero che affinché la tariffa Bi-oraria sia conveniente è necessario spostare in fascia ridotta oltre l’80% dei propri consumi elettrici

è sufficiente pensare alla percentuale con cui contribuiscono i frigoriferi o altri elettrodomestici ai consumi di elettricità per capire che è quasi impossibile spostare oltre l’80% dei consumi in fascia ridotta

ovviamente si è dovuta muovere il Centro di Tutela dei Consumatori per segnalare all’authority la pubblicità palesemente ingannevole (di sicuro non esaustiva) fatta dall’Enel

per fortuna che a casa mia non abbiamo aderito all’ennesima fregatura che ci hanno propinato

fonte: Enel: con la la tariffa “bi-oraria” la bi-fregatura

This entry was posted in che schifo, economia, Italia and tagged , , , . Bookmark the permalink.

1 Response to truffati ancora una volta dall'Enel

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *