un'altra notizia taciuta

sebbene il presidente Napolitano ci inviti a smorzare le polemiche in vista del G8, voglio condividere con i lettori di questo blog una notizia che non sentirete in televisione e che non leggerete sui giornali (non ho trovato la notizia nè su Repubblica nè sul Corriere)

la discarica di Chiaiano si è allagata a causa delle piogge e riversa fango misto a schiuma bianca, costringendo i residenti di Poggio Vallesana a rimanere chiusi in casa

la discarica di Chiaiano, quella presidiata dall’esercito, quella dove vengono interrati rifiuti pericolosi, quella cui è proibito l’accesso e il controllo ai cittadini e ai loro rappresentanti, quella per la quale ancora oggi protestano, quella per cui la polizia ha caricato chi protestava contro…

la colpa delle piogge non è del governo e di chi lucra sui rifiuti, però da una discarica dichiarata “sito di interesse nazionale” e presidiata come una base militare, vanto dell’opera di pulizia di Napoli fatta da Silvio Berlusconi… da una discarica con simili credenziali mi sarei aspettato di meglio

ma forse è meglio non parlarne… in fondo quando il bagno è otturato a casa nostra cerchiamo di evitare che un ospite ci vada… peccato che questo bagno (anzi questa latrina) sia stata costruita nella camera da letto, da pranzo, nella camera dei bambini di un’intera cittadinanza, imponendogliela con la forza e senza possibilità di verificare alcunché sul suo utilizzo

oggi questo ci appare lontano, ma quando verrà inaugurato (cioè imposto) un inceneritore, una centrale nucleare, una discarica a due passi dalla nostra città allora capiremo un po’ meglio cosa vuol dire non poter uscire di casa perché le strade sono allagate dal veleno…

fonti:

This entry was posted in ambiente & ecologia, Italia and tagged , , , , . Bookmark the permalink.

One Response to un'altra notizia taciuta

  1. Pingback: un’altra notizia taciuta ITALY

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *