la polizia uccide in aereoporto con un'arma "non letale"

il Taser, la pistola che spara due dardi sulla vittima scaricandogli addosso una violenta scossa elettrica per tramortirlo, usato e abusato negli USA alle forze dell’ordine, ancora oggi definito “arma non letale”, ha fatto ieri una vittima anche in Canada.

Queste armi vengono sempre più spesso date in dotazione alle forze dell’ordine, le quali però sempre più spesso le utilizzano con una leggerezza che ha dello sconvolgente. Non è affatto difficile, tramite una rapida ricerca su google, su youtube o su altri siti di video meno censurati, rendersi conto di come queste armi siano utilizzate da poliziotti e forze dell’ordine su gente disarmata, a volte anche solo per evitare che in una conferenza stampa vengano rivolte delle domande al politico di turno.

Un tempo si addestravano le forze dell’ordine alle tecniche di difesa personale, al dialogo col povero malcapitato che spesso è solo qualcuno che ha perso le staffe (e molte volte avendone tutte le ragioni). Oggi le forze dell’ordine mi sembra stiano diventando (anzi le stanno facendo diventare) un branco di ragazzini ignoranti e esaltati, equipaggiati ed autorizzati  a trattare chiunque come un pericoloso criminale.

Almeno tutto questo servisse a garantirci un mondo più sicuro… io invece vedo sempre più affacciarsi scenari orwelliani nel nostro futuro.

P.S.

per vedere un Taser all’azione cliccate qui

This entry was posted in che schifo and tagged , , , . Bookmark the permalink.

Leave a Reply

Your email address will not be published.