Se potessi avere…1000 € al mese…!

Ritengo importante pubblicare integralmente l’email con la quale l’ADI invita studenti, dottorandi, ricercatori e tutte le persone sensibili alla tematica della ricerca pubblica ad aderire alla petizione che vorrebbe cercare di spingere verso una direzione di maggiore efficienza del sistema italiano di ricerca universitaria.

Ciao,
Con questa e-mail l’ADI (Associazione dottorandi e dottori di ricerca
Italiani) ti informa degli sviluppi della campagna “Se potessi avere
1000 Euro al mese…” ( www.dottorato.it/milleeuro).

Abbiamo ormai superato la quota delle 10.000 firme e la petizione può
quindi essere presentata direttamente al ministro Mussi, al quale
abbiamo chiesto un incontro.
Il Ministro dovrebbe riceverci a breve; in quell’occasione gli
consegneremo anche i testi delle oltre 2000 cartoline che i firmatari
della petizione gli hanno inviato nel frattempo, grazie all’iniziativa
“Non mandarlo a dire, mandagli una cartolina”
(www.dottorato.it/milleeuro) a cui ti abbiamo invitato a partecipare con
un’e-mail qualche tempo fa.

Non solo. Recentemente, grazie all’impegno dell’ADI, il ministro Mussi
in un’intervista rilasciata a La Repubblica TV
(http://it.youtube.com/watch?v=wWY2e6X5-eE) si e’ nuovamente impegnato
(dopo che gli abbiamo fatto arrivare una domanda in diretta) ad
aumentare le borse già dal prossimo anno e a varare una riforma del
dottorato che ne rafforzi il valore anche nel mondo del lavoro.

Siamo fiduciosi che il nostro incontro con il Ministro serva a chiudere
la nostra campagna nella maniera che tutti desideriamo.

Continuiamo a farci sentire!

Ti aggiorneremo ancora non appena ci saranno novità. Speriamo presto…

Giovanni Ricco (segretario ADI)
Francesco Mauriello (presidente ADI)
P.S.: se non lo hai ancora fatto non dimenticare di mandare anche tu la
tua cartolina al ministro!

This entry was posted in Italia, petizioni. Bookmark the permalink.

Leave a Reply

Your email address will not be published.